Guida da DVD a XVID CON AUDIO AC3 - DVD2AVI


Seconda Fase: DVD2AVI
Con DVD2AVI (3), verrà creato un file di progetto di tipo .dv2. Attenzione, usate la versione di DVD2AVI  di GKnot poiché le altre spesso e volentieri non sono compatibili !

Dopo aver cliccato sul pulsante (3) si aprirà DVD2AVI e avrete:

dal menu File selezionate Open e aprite dalla directory in cui è statto rippato il vostro DVD  il primo file VOB

Generalmente il primo .vob si chiama vts_01_1.vob.

DVD2AVI dovrebbe aver caricato tutti i files .vob automaticamente, se cosi non dovesse essere, caricateli manualmente uno ad uno utilizzando il tasto ADD (2), infine confermate il tutto premendo OK (1).

Una volta dato OK la finestra di DVD2AVI dovrebbe aggiornarsi, e tramite la barra di scorrimento (4)  vi sarà possibile visionare le scene del film. Non preoccupatevi se l’immagine apparirà sproporzionata, questa faccenda la sistemeremo più avanti.

per quanto riguarda il modo per impostare il progetto, effettuate le seguenti impostazioni, dalla barra (3),

-               Video: Assicuratevi che la voce Color Space sia impostata su: YUV 4:2:2.

-               Audio: Selezionate alla voce Track Number la traccia audio che volete processare (quella vista con SmartRipper).

-               Audio: Alla voce Channel Format selezionate Dolby® Digital.

-               Audio: Alla voce Dolby® Digital selezionate la voce Demux.

-               File   :  Selezionate la voce Save Project [F4], date un nome al progetto e salvate.

L’operazione di salvataggio del progetto durerà qualche minuto, tutto dipende come al solito dalla potenza del PC, e dalla durata del film, su un AMD Athlon XP 1800+ e un film di 1h e 42minuti  sono serviti circa 2 minuti e mezzo.

Alla fine dell’operazione vi ritroverete con un file progetto di tipo .dv2 e la traccia audio AC3 che avete selezionato.

E’ interessante notare come è stato nominato il file AC3 estratto da DVD2AVI: nel nome potrete trovare il bitrate, il numero di canali e il delay, sono informazioni che torneranno utili più avanti quando con Nandub dovrete unire l’audio al video.

Terza Fase: Gordian Knot, impostazione dimensione di uscita .

Chiudiamo DVD2AVI e torniamo a Gordian Knot e precisamente nella cartellina Bitrate (1).

Cliccate sul pulsante Open (2) e aprite il file di progetto .dv2 creato con DVD2AVI, si aprirà una finestra con una scena del film, dalla barra del menu cliccate su View e poi su Resized, vi permetterà di vedere gli effetti prodotti dalle modifiche che andremo a fare con GKnot.

Quindi senza chiudere la finestra torniamo a GKnot:

-         Noterete che Gknot automaticamente riporta la durata del film (1)

-         Alla voce Mode (2), selezionate Calculate Average Bitrate

-         Per quanto riguarda il Codec (3), selezionate Divx 5.

-         Alla voce Total Size (4), impostate la dimensione dei vostri CD e selezionate 2 o 3 CD, non credo valga la pena di fare un film con audio AC3 su un solo CD…

-         Alla voce Audio A (5), cliccate su Select ed andate ad aprire il file AC3 estratto con DVD2AVI.

-         Alla voce Interleaving & AVI-Overhead (6) abilitate Calculate FrameOverhead e come audio scegliete 1x ac3.

-         Per quanto riguarda la voce Video Size (7), per il momento lasciatela stare, la vedremo più tardi.

Passate ora alla cartella resolution (8).

Input Resolution (9) e Input aspect Ratio (10)

GKnot leggendo dal file progetto .dv2 dovrebbe essere il grado automaticamente di rilevare in modo corretto la risoluzione di entrata (9) e l’aspect ratio (10) del video, ma dateci un occhio lo stesso, non si sa mai.

Crop e resize

Cliccate il pulsante Auto Crop (11), Gordian Knot analizzerà alcuni fotogrammi e automaticamente eseguirà il crop eliminando le bande nere sotto, sopra e ai lati dell’immagine. Funziona quasi sempre in modo impeccabile, ma fate attenzione a volte in certi film con prevalenza di scene scure potrebbe un po’ confondersi…

In questi casi (molto ma molto rari), fate il crop manualmente, selezionate l’opzione Pixel e inserite negli appositi campi (12) i vari valori fino ad eliminare completamente le bande nere, per far questo osservate l’antemprima video in secondo piano.

Indipendentemente da fatto che il crop sia stato fatto automaticamente o manualmente, selezionate poi Smart Crop All, cosi Gknot modificherà leggermente i valori di crop per ottenere un perfetto Aspect Ratio in uscita.

Fatto il crop dovrete decidere a quale risoluzione fare il video, vi consiglio valori compresi fra 500 e 600 pixel (13) in larghezza poiché dovendo usare la traccia audio in formato ac3, il bitrate video non sarà elevato come per i video con audio MP3, la risoluzione la impostate con la Scroll Bar (14), selezionate una risoluzione che permetta di avere un Aspect Error (15) il più possibile vicino a Zero, e non faccia accendere di rosso la casella Bits/(Pixel*Frame) (16), o meglio ancora, evitate di scendere a valori inferiori a 0.20.

Ora tornate alla cartella Bitrate e annotatevi il valore fornito da Video Size (7).

Fatto questo, tornate alla finestra con l’anteprima del video:

Come potete vedere l’immagine del video è stata ridimensionata.

Tramite la barra di scorrimento, portatevi all’inizio dei titoli di coda, e annotatevi i valori che appaiono nel riquadro (1), essi sono rispettivamente: il frame dove iniziano i titoli di coda e l’ultimo frame del film.

Continuate premendo File (2) e Save & Encode.

Con questa finestra andremo a creare un file .avs che poi verrà trattato da Virtualdub per la compressione.

-         Resizing (1): Assicuratevi che sia selezionata la voce Selected Ouput Resolution, altrimenti tutto il lavoro che avete fatto fino ad ora non sarà servito a nulla.

-         Field Operations (2): Queste opzioni servono quando si ha a che fare con video interlacciati, i film interlacciati in DVD non sono frequenti, ma se avete un dubbio, premete il tasto Preview (6), si aprirà mediaplayer, se nel video notate dei tratti orrizontali sugli oggetti in movimento, vi siete imbattuti in video interfacciato… provate una delle due opzioni Deinterlace e verificate quella che da il risultato migliore.

-         Resize Filter (3): quale scegliere? Il filtro Bilinear fa un resize più morbido, nel senso che le linee appariranno più smussate e i particolari meno contrastati, in genere uso il Bilinear quando faccio stare un DivX in un solo cd, mentre quando li faccio su 2 cd e posso usare un bitrate abbastanza elevato uso il Sharp Bicubic che crea immagini più nitide e più contrastate. Tenete conto che i codec Mpeg4 non amano molto i contorni netti e hanno tendenza a creare aloni intorno a tali contorni se il bitrate non è abbastanza alto, quindi in questo caso vi consiglio di provare con un Neutral Bicubic o Soft Bicubic. Geralmente con il filtro Bilinear l’encoding è più veloce.

-         Noise Filter (4): Sono filtri che servono ad eliminare il rumore dal video (è un tipo di disturbo dell’immagine)… credo che queste opzioni non siano molto utili se la fonte è un DVD, al contrario possono esserlo se la fonte è un video catturato dalla TV.

Fatto questo possiamo finalmente salvare cliccando su Save (5),

vi si aprirà una nuova finestra, date un nome (7) e salvate (8).

Questo file è un file .avs, verrà usato con VirtualDub per fare la codifica vera e propria.

 

[pagina precedente] [pagina successiva]

[Menù video su CD][Home page]

A cura di
Type R
(divxmania)


A cura di
ZioVBC
(VBC2000)

 Menù video su CD »

 Argomenti corrrelati:

 Comprimere un DivX
»
 Formati e codec
»