TECNICHE DI RIPRESA - Costruirsi in casa un faretto


Le riprese serali o notturne sono spesso un dramma a causa della poca sensibilità dei camcorder consumer. Il nostro utente Looka (Luca Fassetta) ci illustra come costruirsi in casa un faretto per le riprese in situazione di illuminazione critica, senza spendere un capitale!


Il faretto costruito in funzione


MATERIALE OCCORRENTE 

  1. Faretto alogeno da incasso 35 w, 12 v………… 3€ circa

  2. Interruttore a leva………………………………………… 2€ circa

  3. Portalampada per faretto…………………………… 1,4€ circa

  4. Piattina 1 metro……………………………………………… 1€ circa

  5. Batteria al piombo 12 v, 1,2 Ah…………………… 10€ circa 

  6. Caricabatterie 220 v alternata/13,8 v continua, 
    500 mA, 6 w…………………………………………………… 16€ circa

  7. Un vecchio flash, una slitta per flash di recupero, un po' 
    di stagno, un saldatore, viti, nastro e capicorda. 


ISTRUZIONI DI MONTAGGIO 

Ho scelto un vecchio flash perché è munito di attacco universale ed è un contenitore già fatto. 
Potete comunque usare qualsiasi cosa abbiate in casa, se poi la vostra camera non è dotata di slitta universale, dovete trovare il modo di fissare il faretto in modo che si possa togliere agevolmente. 
La slitta supplementare per il microfono è appunto...supplementare! Se avete il microfono esterno montatela in modo che non faccia ombra e sia comunque direzionabile.

PROCEDIMENTO:

1- Svuotate il flash da lampadina e circuiti. ATTENZIONE al condensatore che se è carico vi dà la scossa.

2- Forate l'alloggiamento della lampada del flash in corrispondenza dei 2 fori sul portalampada. Praticate un terzo foro più grande per introdurre i fili all'interno.

3- Inserite i fili nel foro grande e fissate il portalampade al flash con 2 piccoli bulloni e i relativi dadi.

4- Forate il retro del flash con una punta da 8 mm o comunque con un diametro sufficiente ad inserire l'interruttore.

5- Tagliate uno dei 2 fili all'altezza dell'interruttore. Il capo collegato al faretto va saldato ad uno dei due contatti esterni dell'interruttore, il capo che va alla batteria lo saldate al contatto centrale.

6- Se le vostre saldature sono grossolane, isolatele con un po' di nastro. 

7-Forate nuovamente il flash sul retro per fare uscire i fili.

8- Prolungate i fili con la piattina. In totale fate cavo per circa 1 metro.
Questo vi permetterà di tenere la batteria in tasca, nello zainetto, nel marsupio o ... di farvela portare da vostra moglie, che mi maledirà ogni volta che prenderà in mano la batteria. ;-)

9- Dotate le estremità dei cavi di capicorda isolati femmine (quelli delle autoradio).

10- Se montate la slitta per il microfono, evitate di devastarla (è di recupero ma un giorno vostro padre potrebbe aver bisogno della sua vecchia Nikon) quindi svitate le viti microscopiche che si trovano all'interno coi cacciavitini da orologiaio e ingegnatevi per fissarla senza rovinarla. 

Avete finito! Siete pronti per riprese notturne o "da voyeour" (fate voi, i dettagli vengono bene). Ecco alcune immagini:

Ultima notizia: la batteria al piombo costa poco ma è delicata. Se la lasciate scaricare del tutto poi la potete anche buttare, per contro potete tenerla sotto carica quanto volete, non si rovina. 

Ho realizzato un filmato di pochi mb in wmv per mostrare la differenza da senza faretto a con. Chi fosse interessato puo' chiedermelo tramite forum (utente looka). 

 

[Menù ripresa][Home page]

A cura di
Luca Fassetta
(looka)



 Menù ripresa »

 Argomenti corrrelati:
 
Guida ai camcorder »
 Forum dedicato
»