Newsletter
Iscriviti alla newsletter di aggiornamento (termini)
Avvisami delle aste
Menu

Siti Partner

Sponsor
Pubblica o cerca annunci gratuiti per cercare casa, auto e lavoro




Home page > Tutti gli articoli > Videoediting pe... >Guida per principianti


PRINCIPIANTI - Acquisizione digitale
di Staff di ADV | Pagina 2

TRASFERIMENTO/CATTURA CON FIREWIRE
La cosa che interessa maggiormente i principianti che si avvicinano per la prima volta al video editing è certamente la fase di acquisizione che sfrutta la qualità e la tecnologia messa a disposizione delle moderne videocamere.
Ripetiamo la prima cosa da avere ben chiara: il formato DV con cui la videocamera memorizza le vostre riprese, è un formato digitale, nonostante sia registrato con tecniche tradizionali su nastri magnetici. Questo vuol dire che le informazioni salvate sono bit, e come tali sono già per natura riconoscibili dal PC. Per questo si usa dire "formato digitale DV nativo" nel senso che il DV ha un suo formato (e una sua compressione, di qualità circa 5:1) standard già preimpostato all'atto della ripresa.

Detto questo si capisce come non sia più necessaria la fase di conversione analogico/digitale che viene impiegata con i camcorder VHS o Hi8 e di conseguenza non è più necessaria una costosa (e quasi obsoleta) scheda di acquisizione che converta e comprima il flusso video. Sul PC basta una "porta" di ingresso digitale che permetta il passaggio al flusso dati del DV da camcorder a disco fisso. La posrta di cui stiamo parlando è il firewire.


Schema dei diversi collegamenti tra PC, camcorder digitale e camcorder analogico.

In realtà non si tratta di un semplice copia&incolla da nastro a disco. Il flusso DV va comunque interpretato e "inscatolato" nel formato AVI (secondo le specifiche AVI Type I e Type II), compatibile con windows e le librerie video. Comunque sia, la cattura, che può avvenire con un qualsiasi programma che supporti la connessione appena eseguita e il formato DV, è praticamente identica a quella effettuata per via analogica.


 Da sottolineare comunque che il tutto avviene con un codec DV software che impegna le risorse del processore centrale. In questo caso un processore veloce è decisamente un grosso aiuto.
Alcune utili osservazioni: 

 

Si deve annotare anche un altro fatto: tutti i camcorder digitali sono dotati di uscite analogiche tradizionali (video/audio out, S-Video, ecc...) e in alcuni casi anche di entrate analogiche. Questo per mantenere compatibilità con hardware e metodologie passate. Quindi si possono effettuare gli stessi collegamenti di un camcorder analogico e, volendo, persino acquisire in analogico. La qualità del DV, ovviamente, scemerà a seconda della scheda di acquisizione analogica di cui siamo dotati e della sua capacità di conversione/compressione. Ma non si deve sottovalutare questa opportunità per due ragioni:

 


Home page | Pagine Indice 1 2 3 4 5 6 7


Tag della pagina
firewire cattura acquisizione codec