Recensione Kingston DataTraveler Elite 4 GB - Spftware e perfromance

Installazione e software

Al suo inserimento in uno slot USB, il DataTraveler viene riconosciuto dal sistema Windows (abbiamo provato sia sul Win2000 che XP, per la compatibilità con i S.O. vedere la tabella più avanti) e immediatamente installato senza problema alcuno. Terminata l'installazione, ci si accorge che la memoria del dispositivo non è completamente vuota.

La root presenta infatti due programmi pre-caricati e i rispettivi manuali elettronici in formato pdf. Considerando le enormi capacità di memorizzazione del dispositivo, non ci sembra affatto una cattiva idea averlo dotato di due software utili, tra le altre cose, alle operazioni di sincronizzazione e di sicurezza. Vediamoli in dettaglio.

MyTraveler

MyTraveler fornisce all'utente un pannello per configurare e personalizzare al meglio il proprio dispositivo, al fine di renderlo più semplice ed organizzato all'uso. In particolare permette la sincronizzazione con i dispositivi con cui interagisce 


Pannello preferenze

Il pannello del MyTraveler, che si carica all'inserimento, monitorizza il dispositivo e consente di controllare ad occhio in realtime lo spazio ancora libero ed altre informazioni grazie alla presenza di un piccolo display LCD virtuale. Possiede un comodo tasto che effettua la sconnessione rapida dell'hardware e permette l'accesso sia ai contenuti che alle impostazioni di gestione.


Pannello funzioni MyTraveler

Inoltre è possibile abilitare e disabilitare la protezione da scrittura, utile funzione solitamente inclusa nelle memory card con una leva hardware. Si può poi accedere alla sincronizzazione tra i dati di due cartelle, dei preferiti o tra i documenti, ed è possibile definire persino l'effetto sonoro e l'icona preferita da associare al DataTraveler. Tutto molto intuitivo, con interfaccia grafica semplice.

TravelerSafe+

Questo tool, funzionante solo per sistemi Windows, permette l'accesso alle funzionalità di crittografia e protezione hardware che sono integrate nel DataTraveler Elite. In sostanza permette di definire una certa quantità di memoria riservate (Privacy Zone) che può essere protetta da sguardi indiscreti con una password e un sistema di crittazione AES (Advanced Encryption Standard) a 128 bit. Vediamo come.

Il primo passo è quello di definire una Privacy Zone sul dispositivo. A questo scopo un pannello fornisce la possibilità di definire password con relativo suggerimento, e le dimensioni della zona in termini di MB.


Pannello per definire la Privacy Zone

Segue la formattazione della memoria che sancisce le scelte effettuate. Successivamente, per connettersi all'area privata, è sufficiente caricare il tool TravelerSafe+ (che rimane in memoria nonostante la formattazione) e rispondere al login della password. E' interessante notare come una volta connessi alla PrivacyZone, la chiavetta mostri solo le caratteristiche relative a quest'area. Per cui, se l'abbiamo impostata ad esempio a 500 MB, sembrerà di operare su una chiavetta da 500 MB. Se si carica il Gestore Risorse, i file nel dispositivo appariranno su uno sfondo arancione, ad indicare appunto in che si sta operando nell'area riservata. Per tornare alla normalità e sfruttare i 4000MB-500MB=3500MB rimasti non protetti, occorre disconnettersi cliccando su un'icona per il logout creata al momento della formattazione.

Fatta l'abitudine a questo modus operandi, lo si troverà piuttosto comodo e certamente sicuro. L'unico aspetto discutibile del sistema è il fatto che mentre si opera nell'area privata, non è possibile accedere a quella libera, senza prima disconnettersi. Questo significa che non è possibile spostare in modo rapido file da una all'altra zona. Niente di drammatico, basta una cartella temporanea, ma sarebbe stato auspicabile che con l'accesso alla zona privata, fosse rimasto anche quello alla zona libera.

 

Performance

Il DatatTraveler Elite è naturalmente compatibile con i PC che supportano USB 1.1 e USB 2.0. Le specifiche parlano di velocità di lettura e scrittura rispettivamente fino a 24 MB/sec e 14 MB/sec. In realtà i valori dei nostri test pratici sono inferiori, ma in sintonia con quelli di dispositivi simili.
La capacità esatta è di 4.203 MB, ovvero 3,98 GB.

Qui di seguito riportiamo la tabella della compatibilità:

Sistemi operativi Trasferimento dati Protezione password/ Crittografia dei dati
Win98SE, Win 2000, Win XP Si Si
Mac OS9.x e successivi Si No
Linux Kernel 2.4 e successivi Si No
Win NT, Win 95, Win 98, Win ME Non supportati Non supportati

Il software di benchmark impiegato è HD Tune e i due report generati sono i seguenti:

HD Tune: KingstonDT Elite HS 2.0 test results

Firmware version : 5.04
Serial number : 
Capacity : 3.9 GB (~4.2 GB)
Buffer size : 0 KB
SMART : n/a
Standard : 
Supported mode : 
Current mode : 

Transfer Rate Minimum : 7.8 MB/sec
Transfer Rate Maximum : 10.4 MB/sec
Transfer Rate Average : 10.4 MB/sec
Access Time : 1.4 ms
Burst Rate : 10.4 MB/sec
CPU Usage : 2.7%

Va detto che nonostante integri un sistema di crittazione hardware, le performance rimangono sostanzialmente sugli stessi livelli di sistemi che impiegano una crittazione software.

Sul fronte della garanzia, DataTraveler Elite è coperto per cinque anni ed è garantito il servizio di assistenza e il supporto tecnico Kingston. I dati possono essere conservati per 10 anni

 

Caratteristiche/specifiche

Riportiamo anche l'elenco delle specifiche tecniche

  • Capacità disponibili: 256 MB, 512 MB, 1 GB, 2 GB, 4 GB
  • Dimensioni: 77,4 x 22,1 x 10,1 mm
  • Temperatura operativa: da 0°C a 60°C
  • Temperatura storage: da -20°C a 85°C
  • Velocità: trasferimento dati sino a 24 MB/sec. in lettura e fino a 14 MB/sec in scrittura
  • Protezione: comprende il software per il controllo dell'accesso TravelerSafe+ per sistemi Windows
  • Sicurezza: codifica hardware (per l'area privata) con sistema Advanced Encryption Standard (AES) a 128-bit
  • Semplicità d'impiego: collegamento Plug-and-Play su porta USB

 

Conclusioni

DataTraveler Elite 4 GB è un dispositivo che fa ciò che promette. E' ben realizzato, è capiente, è comodo e veloce. E soprattutto, è sicuro grazie al sistema di crittazione hardware e al software fornito in dotazione. Torna utile in moltissime occasioni e, benché non lo si auguri mai a nessuno, nel caso venga perso si può stare tranquilli sui dati protetti. Ideale anche per chi fa video editing perché 4 GB non sono risolutivi, ma aiutano parecchio. Da parte nostra non possiamo che consigliarne l'acquisto. 


Per conoscere disponibilità, gamma e prezzi basta seguire questo link:
Kingston DataTraveler Elite 4 GB 

La redazione di ADV ringrazia Kingston e Citigate Gunpowder per aver fornito il prodotto per i test con estrema rapidità e disponibilità.

 

[<< Pagina precedente]

[Menù hardware][Home page]

 


A cura della redazione 

Ringraziamo per la collaborazione
che ha gentilmente fornito il prodotto.

Il prodotto è in vendita presso il sito ufficiale Kingston

 Menù hardware »

 Argomenti corrrelati:

 Memory card »