RECENSIONE - Exagerate Hamlet Player DVD 880

Setup e Funzioni
Come ogni lettore DVD che si rispetti, anche il DVD 880 mantiene tutte le caratteristiche di controllo d’immagine tipiche della riproduzione. Tra le più significative, i controlli per l’avanzamento veloce (fino a 48X) e lento (fino ad 1/8X), gestione sottotitoli, informazioni a video e tre livelli di zoom, utilizzabili sia durante la riproduzione di dvd che di altri documenti multimediali.
Le funzioni di setup sono gestite da un semplice ma pratico menù e sono ridotte al minimo indispensabile. E’ possibile accedere a tre sezioni: audio, video e generale. Quest’ultima, in particolare, permette la configurazione di parametri interessanti come l’abilitazione del VCD playback control (per consentire la navigazione dei menù interattivi presenti su alcuni VCD), il formato televisivo adottato, il livello e la password per la gestione dei contenuti per adulti e la lingua del menù stesso [foto 5].
Di interesse, nella sezione video, l’impostazione dell’uscita Component (480, 720 progressive scan e 1080 interlacc.) e di quella DVI (che, a quelle precedenti, aggiunge le opzioni DVI 768 60 Hz e 1024 60Hz).
La sezione audio consente la selezione dell’uscita Analogica/DPCM o per la codifica digitale.


 - Foto 5 -

QUALITA’ AUDIO/VIDEO

Dvd
Per quanto riguarda i formati commerciali standard, si ha piena compatibilità con DVD, VCD e SVCD. Nessun problema di lettura anche per i CD-R e i CD-RW , quindi largo spazio alle produzioni video casalinghe. 
Per i test qualitativi è stato utilizzato il DVD Eagle Project, prodotto da AF Digitale. Il chip di decodifica si è comportato bene: ha riprodotto in maniera convincente i filmati di test, senza tradire le immagini con artefatti di decodifica. La definizione e la fluidità dei video sono risultate precise ed perfettamente in linea con gli standard qualitativi di fascia. Le immagini risultano nitide e brillanti. Nessun problema di riproduzione quindi.
Anche i VCD e SVCD autoprodotti non hanno avuto problemi di compatibilità e sono stati “digeriti” in maniera del tutto trasparente, anche quelli con struttura dei menù complessa.

DivX
Diciamo subito che, come è ovvio, la compatibilità con i file video compressi in DivX non può essere totale. Il formato, com’è noto, ha subito molteplici modifiche passando attraverso varie versioni. L’Hamlet DVD 880 promette di riprodurre file DivX a partire dalla versione 4.x in su: vediamo dunque le nostre prove.
Visto che fidarsi è bene, ma non fidarsi qualche volta riserva piacevoli sorprese, siamo partiti col riprodurre un vecchio DivX vers. 3. Il sistema ha riconosciuto il file ma ci ha avvisato dell’impossibilità di riprodurlo. Siamo quindi passati a file compressi con versioni più recenti del codec, sino alla 5.05. Il lettore ha riconosciuto e riprodotto correttamente i file, senza esitazioni o problematiche di alcun tipo. Non solo: è stato in grado di riprodurre in maniera trasparente anche file compressi con Xvid, codec open source dall’utenza in continua crescita.
Abbiamo eseguito prove anche su video compressi con le funzioni avanzate di DivX, quali l’encoding bidirezionale, GMC e ¼ pel. Quest’ultimo non è risultato compatibile con la riproduzione, mentre i file compressi usando le altre due feature, sono stati riprodotti in modo corretto.
Dal punto di vista visivo e qualitativo, si ottengono buoni risultati, soprattutto in considerazione della forte compressione che spesso i file divx subiscono alla sorgente, anche perché non tutti provengono da un dvd ripping. I filmati risultano godibili e senza problematiche di decodifica (nessun artefatto aggiunto ha guastato la visione, per nessun formato testato) sia per i filmati scaricati dalla rete sia per quelli prodotti da noi per le prove. Da notare che, a differenza di altri prodotti simili, il DVD 880 consente l’utilizzo dello zoom durante la riproduzioni di DivX, facilitando quindi l’adattamento delle dimensioni del riquadro e del formato video.
In conclusione si può affermare che il DVD 880 si rivela un’evoluzione d’obbligo per coloro che sono abituati a guardare i DivX su monitor del PC o che collegano le uscite della scheda video al televisore.

Altri formati
Per leggere i formati tipicamente informatici, il DVD 880 è in grado di riconoscere i CD masterizzati in formato ISO e di riprodurre tutti gli standard multimediali più utilizzati. Oltre ai già citati Divx, file audio mp3, immagini jpeg e video mpeg. Il software del lettore, che dispone di semplici ma funzionali schermate, comprende un tool per generare comode playlist musicali e slideshow di immagini e video. Molto intuitivo l’utilizzo tramite telecomando; in pochi minuti si prende confidenza con i pannelli e si è in grado di raggiungere ogni funzione. Il sistema riconosce tutti i file compatibili e, benché sparpagliati in varie sottocartelle, li raccoglie in un unico elenco, pratico per la selezione.
Naturalmente sono riproducibili file video sia di tipo standard (per authoring DVD, VCD e SVCD) che senza authoring, compressi in mpeg1, mpeg2 ed mpeg4, mentre non rispondono all’appello dei compatibili i formati wav e wma. Insomma, una scelta molto ampia.



[pagina precedente][pagina seguente]

[Menù hardware][Home page]


A cura della redazione

 Menù hardware »

 Argomenti corrrelati:

 Formato DVD »
 Quanto costa? »