Newsletter
Iscriviti alla newsletter di aggiornamento (termini)
Avvisami delle aste
Menu

Siti Partner

Sponsor
Pubblica o cerca annunci gratuiti per cercare casa, auto e lavoro




Home page > Tutti gli articoli > Guide ai prodotti audio e video


GUIDA AI VIDEOPROIETTORI - Introduzione
di Redazione di ADV | Pagina 1

Il videoproiettore come dispositivo di visione casalinga sta piano piano acquistando fette di mercato a discapito dei televisori a tubo catodico, che ormai hanno conclamati limiti di qualità, dimensioni e peso.
Vuol dire che, assieme ai monitor LCD e Plasma, il videoproiettore non è più considerato un dispositivo da elite ma una possibile scelta di una persona comune. Questo perché i prezzi, sebbene ancora alti, si sono abbassati notevolmente fino a raggiungere per alcuni modelli, quelli dei televisori di fascia alta.

Perché acquistare un videoproiettore?

I motivi possono dipendere da persona a persona, ma in generale si possono riassumere in quelle che sono le caratteristiche principali dei videoproiettori, ovvero la qualità di visione, l'alta risoluzione  e l'ampiezza dello schermo di proiezione. Chi acquista un videoproiettore viene mosso di norma da uno di questi due fini:

Non si deve però pensare che la videoproiezione sia migliore della resa di un comune televisore. Diciamo che sono due modi differenti di "vedere". La videoproiezione si avvicina molto al concetto di cinema ed è predisposta alla visione di film, anche se l'utilizzo in ambito business è decisamente più frequente. La cosa si spiega in modo semplice: un'azienda può investire alcune migliaia di euro per godere dei vantaggi di un videoproiettore mentre per l'utente comune la spesa è comunque elevata. E in effetti, chi acquista un videoproiettore sa bene che si appresta ad una spesa che uguaglia e spessissimo supera quella di un televisore, per cui si deve immaginare che le motivazioni siano profonde.

In ogni caso, il problema della scelta non è banale, anche perché prima del modello va scelta la tecnologia su cui è costruito il dispositivo. Anticipiamo che le tecnologie più diffuse sono le tre seguenti:

Inoltre possono nascere anche problemi di carattere ambientale. E' vero che il nostro salotto di libera della TV a tubo catodico e del relativo mobile, ma occorre tenere vuota una parete per installare lo schermo di proiezione, occorre posizionare mobili e poltrone in modo adeguato e soprattutto va scelta una posizione per il vpr, che non ingombri ma che dia i migliori risultati.


Sono tutti fattori a cui si deve pensare prima di acquistare il dispositivo, anche perché alcuni parametri andranno scelti proprio in base all'ambiente di collocazione: appoggio da tavolino o fissaggio a soffitto, lunghezza della focale (lunga o corta a seconda che il proiettore stia dietro o davanti allo spettatore), correzione trapezoidale per posizioni non in asse, grado di "buio" raggiungibile dall'ambiente, ecc...

 

Come impiegare un videoproiettore?

Dopo aver accennato ai vantaggi e agli svantaggi della videoproiezione, vediamo quali sono gli impieghi più comuni. Non si può certo pensare di limitare l'impiego a film e programmi televisivi. L'enorme capacità di connessione che solitamente caratterizza i modelli in commercio fa si che si possano collegare a qualunque dispositivo che abbia un'uscita video, anche di tipo informatico. Ecco un piccolo elenco dei possibili utilizzi dei videoproiettori, magari non ci avevate pensato!

Scommettiamo che ora vi è un po' più chiaro il motivo dell'acquisto di un dispositivo così atipico per una casa e che vi è venuta voglia di saperne di più sul conto dei videoproiettori...beh, allora continuate a leggere la guida!


Home page | Pagine Indice 1 2 3 4 5 6


Tag della pagina
home cinema lcd dlp ctr videoproiezione