Recensione Navigatore satellitare Tom Tom One V3

Funzionamento

Il Tomtom ONE 3RD Edition è piccolo ma integra tutta la sofisticata tecnologia del settore, indispensabile per il corretto tracciamento di posizione e percorsi. Il cuore del dispositivo è composto dal processore da 380Mhz e dalla memoria interna di 32 MB che compiono il complesso lavoro di calcolo stradale. Per la localizzazione invece si affida al chpset SiRF Star a 20 canali, ormai un "must have" per dispositivi di questo tipo.

Va sottolineato che il prodotto è pensato per un utilizzo immediato: software e mappe (tutta l'Europa per il sample in nostro possesso) sono già caricate in memoria e basta accenderlo per renderlo operativo al 100%. La versione Europa consta di 1 GB di memoria interna mentre la regional, ovvero comprendente solo la mappa dell'Italia, 512 MB. Purtroppo non è presente uno slot SD per espandere tali capacità.

Le indicazioni vengono presentate sia in versione 2D che 3D e risultano sempre chiare e ottimamente bilanciate con l'andatura di viaggio. Oltre alle classiche feature (ricalcolo percorso in caso di deviazione, punti di passaggio, destinazione multiple, ecc...) sono presenti impostazioni per scegliere il tipo di percorso, il più veloce, il più breve, evitando autostrade a pagamento oppure le zone di traffico (anche con l'aiuto della funzione TMC con ricevitore opzionale), ed è possibile crearsi un proprio profilo di itinerario di base. I POI (Punti di interesse) sono moltissimi e ben localizzati. Comprendono stazioni di servizio, punti di informazione, parcheggi, hotel, musei, località turistiche e molto altro.

Sono presenti anche altre funzioni molto interessanti. La prima è certamente il Map Share (presente prima solo nella serie GO) ovvero la condivisione tra utenti di informazioni utili sulle modifiche stradali. Ogni utente è infatti in grado di segnare strade interrotte o in costruzioni, errori, sensi di marcia cambiati, ecc... sul proprio dispositivo e condividere le informazioni con gli altri. Come? Semplicemente collegando il dispositivo ad un PC connesso in rete. In pochi secondi, tramite il software TomTom Home autoinstallante dal dispositivo stesso, le informazioni segnalate vengono mandate all'archivio centrale, per una verifica e un incrocio di dati con altre segnalazioni, e vengono prelevate le modifiche e gli aggiornamenti che sono stati certificati, basandosi sulle segnalazioni degli utenti. In pratica, chiunque possieda un Tomtom potrà contribuire a rendere più affidabili le mappe e, contemporaneamente, godere delle segnalazioni effettuate da altri "colleghi" viaggiatori.

Oltre al Map Share, vanno sottolineate alcune funzioni relative alla sicurezza in viaggio (come l'accesso immediato ad informazioni su ospedali e soccorso stradale) e le segnalazioni delle postazioni autovelox, molte già presenti ma anche aggiornabili tramite il Map Share. Per quanto riguarda il traffico, c'è il supporto per TMC anche se occorre collegare al Tomtom ONE un ricevitore esterno, opzionale. Interessante poi la funzione che alza e abbassa il volume degli speaker a seconda della velocità a cui si sta viaggiando, basandosi sul fatto che più si va veloci, meno si sentono gli annunci audio del dispositivo.

Per quanto riguarda la comunicazione vocale, il dispositivo supporta più voci. Di serie vengono fornite due voci italiane, tra cui quella divertente del "gorilla" (avete presente la pubblicità del Crodino?).

Le prove "su strada" hanno mostrato grande precisione e rapidità di reazione del Tomtom ONE. La localizzazione e l'aggiornamento del percorso sono rapidissimi. Anche l'accesso al touchscreen è efficace molto comodo mentre si guida. Percorsi statali, autostrade e metropolitani hanno dato risultati ottimi. L'unica nota da fare è che nel ricalcolo del percorso alcune volte ci ha consigliato di tornare indietro, senza trovare alternative ugualmente efficaci. Soprattutto all'uscita dell'autostrada, il consiglio di tornare indietro non è certo il più azzeccato, considerando che nella maggior parte dei casi l'uscita è volontaria e non è un errore di percorso. Certo può dipendere dalle impostazioni personali che prevedono anche la preferenza di autostrade rispetto a statali. Ad ogni modo è sufficiente un ripristino del percorso e il Tomtom trova subito l'alternativa adatta senza ricorrere all' "U-Turn".

Da notare che il dispositivo trova ottimo utilizzo anche a piedi. In una città come Milano ci ha salvati parecchie volte da sicuri errori di percorso, anche impiegato come semplice "Tuttocittà" da scorrere.


Conclusioni

Si tratta di un prodotto decisamente pratico e funzionale. Ma anche economico e, grazie al Map Share, in continuo aggiornamento. Un aspetto non molto positivo è la mancanza di alcune feature che ormai si darebbero per scontate, come uno slot SD per espandere la memoria interna, connettività Bluetooth e caricatore a rete elettrica. Ma queste cose non sono indispensabili e la loro mancanza fa calare il prezzo che, a conti fatti, risulta piuttosto economico. Tomtom ONE è un ottimo acquisto anche per chi non ha un navigatore o chi ne vuole uno pronto all'uso in pochi secondi. Consigliato!

Confronta i prezzi di Tomtom ONE
 

Ringraziamo Business Press che con estrema disponibilità e rapidità ha fornito alla redazione il prodotto per il test.

[Menù Hardware][Home page]

 


A cura della redazione 

Ringraziamo per la collaborazione Business Press che ha gentilmente fornito i prodotti.

Confronta i prezzi di Tomtom ONE
 

 Menù hardware »
 
Menù Telefonia »

 Argomenti corrrelati: